Non voglio morire

Quando arriva, il buio, quel buio, non ne sei cosciente. Hai sempre sperato che mai, ma proprio mai, sarebbe accaduto a te. Forse l’incoscienza, la fiducia in te stesso, la spavalderia che ha caratterizzato questo lungo percorso di vita, ti hanno spinto a non pensare a non guardare oltre a non pensare a quel domani. Poi la sabbia del tempo scorre nella clessidra, ti ritrovi stanco ma non puoi ancora fermarti. Non hai mai pensato a questo oggi, e gli anni ti pesano addosso. Ora, che ti ritrovi solo, ora che devi ancora pedalare per poter vivere, ma non hai più la bicicletta. Quando il lavoro ti abbandona e per la società sei solo un numero da statistica “disoccupato”, ti senti perso. Non hai risorse, forse non sei riuscito a fare come la formica, accantonare le riserve per l’inverno della vita, o forse realmente non ne hai mai avuto la possibilità. Resta il fatto che adesso che il tempo comincia a scarseggiare, ti senti perso. Ti guardi intorno ma senti l’oscurità avvicinarsi, non hai “quel domani” in cui speravi. Disperazione, abbattimento morale, angoscia, ti senti perso e pensi di annegare. Ma ti accorgi che non vuoi cedere, non vuoi lasciarti andare, qualsiasi cosa possa succedere, non vuoi morire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...